The day after ovvero... resoconto del IX Gran Premio AIRA Veneto

The day after ovvero… resoconto del IX Gran Premio AIRA Veneto

Care lettrici, eleganti lettori e impareggiabili Soci,

Qui è il presidente Massimo Borriello che dalla sua postazione iper-tecnologica vuole coinvolgervi riassumendo quello che è accaduto in occasione della IX edizione del Gran Premio AIRA Veneto “Il Miglior Studente, futuro impiegato al Ricevimento Alberghiero”.

La mattina del 28 novembre il freddo era pungente e l’aria frizzantina dava alla Serenissima un aspetto simile a quel soprammobile vintage caratterizzato dalla porporina magica che, cambiando colore secondo l’andamento del tempo, riusciva ad incantare ogni bambino.

Il sorriso rassicurante del Direttore dell’Hotel Papadopoli, Pierpaolo Cocchi, mi accoglieva accompagnato da un ottimo e indispensabile caffè mentre la bussola della porta d’ingresso dell’Hotel, girando su se stessa, creava strani giochi di luce molto simili alle migliori creazioni dei maestri vetrai.

Il capello bianco da capitano, accompagnato dalla giacca di panno blu appoggiato casualmente sull’appendi abiti della hall,  informava i presenti sulla possibilità di incontrare il capitano Corto Maltese, cliente affezionato dell’Hotel, intento a scrutare le onde della laguna nell’attesa di prendere il largo con il primo piroscafo per raggiungere lidi sconosciuti e misteriosi.

Federica, la nostra sorridente hostess e amica, già impegnata nel dare il benvenuto ai primi partecipanti, forniva ai presenti le informazioni su quello sarebbe accaduto in questa IX edizione del Gran Premio.

Il Direttore dell’Hotel Malibran Il Signor Sandro Bravin, ideatore del Gran Premio AIRA Veneto, controllava che tutte le tessere del gran puzzle raggiungessero rapidamente le loro posizioni.

Il buffet di benvenuto radunava intorno a se molti candidati tesi e infreddoliti che, sorseggiando un caffè caldo, cercavano di capire, con domande all’apparenza innocue, il livello di preparazione dei colleghi.

La tensione era palpabile. Occhi attenti verificavano ogni movimento sospetto e i professori/ coach cercavano di distrarre i candidati con giochi di prestidigitazione particolarmente arditi.

L’arrivo della squadra dell’Istituto Musatti di Dolo, vincitori del progetto “ A Spasso per Venezia”, contagiava i presenti con un’ energia incredibile che si spandeva rapidamente per tutto l’Hotel.

Gli alunni, seguiti dalla Prof.ssa Garbo, organizzavano immediatamente  un desk dove disporre tutta la bibliografia che  avevano utilizzato per creare questo progetto.

Gli ospiti, pronti per avventurarsi tra le calli e i rii, si cullavano al calore di un sole novembrino che, uscendo dalle nuvole per scaldarsi un po’, dava il suo beneplacito predisponendo i partecipanti a godere di quella splendida giornata.

Nel frattempo il nostro web-Master il Sig. Simone Contin, informava, in tempo reale, il mondo intero su quello che sarebbe accaduto da li a poco nelle stanze segrete dell’Hotel Papadopoli.

La Giuria composta da esperti dell’Hotelerie quali i Sigg. Sandro Bravin, Barbara Bastoni, Elisa Saggio, Noemi Cazzola, Matteo Natali, Marco Ardengo e Fabio Bortolozzo esaminava con la massima attenzione e competenza i candidati prima con una prova orale anche in lingua e in seconda fase con una più tecnica prova scritta arrivando, in fine, a decretare il vincitore/trice della IX edizione. (che vi svelerò più avanti)

Voci di corridoio dicono che i candidati, messi alle strette dalla giuria spietata, cedevano esausti confessando, anche in lingua straniera, i loro peccati più segreti!

Durante la prova scritta i ragazzi dell’Istituto Medici di Legnago presentavano un loro progetto sul “Sistema Turismo” che ha particolarmente interessato i presenti innescando interessanti domande e diversi interventi.

I lavori proseguivano speditamente nell’attesa di dare il benvenuto ai relatori della tavola rotonda che, quest’anno, aveva come tema:

“ EXPO 2015 IL FUTURO E’ ADESSO”

PROPOSTE PER CREARE “IL SISTEMA TURISMO

PROGRAMMANDO UN TURISMO VISIONARIO E PROIETTATO NEL FUTURO.

 Il saluto inviatomi dal Ministro dei Beni Culturali e del Turismo On. Bray, e letto dal sottoscritto, apriva questo incontro dando a tutta l’assemblea una luce diversa , in qualche modo, più “ufficiale”.

 Approfitto di questo spazio per ringraziare gli Esperti intervenuti a questo incontro ovvero:

  • Il Sig. Claudio Scarpa – Direttore AVA (Associazione Veneziana Albergatori)
  • il Sig. Luciano Manunta – Presidente AIRA Nazionale
  • il Sig. Christian Zingarelli – Presidente A.D.A. Veneto/Friuli
  • il Sig. Vittorio Talvacchia – Presidente Chiavi d’Oro Triveneto
  • il Sig. Domenico Simone – Direttore EBT
  • la Sig.ra Chiara Pesce – Responsabile Attività Formative e consulenza occupazionale EBT
  • il Sig. Daniele Del Zotto – General Manager

Moderatore della Tavola Rotonda il Dott. Andreoletti Direttore della rivista HOTEL DOMANI.

Gli interventi, molto interessanti e le testimonianze dirette degli esperti,  sono stati realmente utili per i ragazzi presenti che hanno avuto modo di riflettere sulle scelte lavorative e sul loro futuro.

Un doveroso ringraziamento ai nostri sponsor che, con la loro lungimiranza, hanno reso possibile tutto questo.

sponsor.001

Ma eccoci al momento più importante di tutta la manifestazione: la proclamazione del vincitore o della vincitrice della IX Edizione del Gran Premio AIRA Veneto. Rullino i tamburi, squillino le trombe, liberate le belve ed i giocolieri per gridare ad alta voce il nome di:

PRESA DENISE

ISTITUTO MUSATTI DI DOLO

La bravissima Denise, emozionata, ritirando il primo premio consistente in un week-end per due persone in un hotel quattro stelle del gruppo ACCOR in Firenze, ringraziava tutti i presenti visibilmente emozionata.

I Colleghi , molto invidiosi per il successo, inveivano con brutte parole e gesti poco eleganti… sto scherzando! La festa continuava, in allegria, davanti ad un ottimo bicchiere di Prosecco offerto dal Consorzio del Prosecco Superiore Conegliano – Valdobbiadene accompagnato dalla squisita pasticceria offerta dalla Ditta Bindi.

Che dire. Mi sembra che anche quest’anno abbiamo raggiunto il nostro scopo; quello di dare voce e attenzione  ai giovani allievi, nostri futuri colleghi e soprattutto nuova classe dirigente,  che dovrà sapere rispondere con competenza alle sfide del domani.

Segnate, fin da ora, sulle vostre agende elettroniche o cartacee l’appuntamento per l’anno prossimo con la X edizione  del Gran premio AIRA Veneto. Questo importante  anniversario impegnerà ancora di più tutti noi che, nel frattempo. ci prepareremo fisicamente e mentalmente per organizzare questo Grande Evento.

Permettetemi di ringraziare di cuore tutta la squadra che compone l’AIRA Veneto.  Professionisti seri e soprattutto Amici che mettono a disposizione il loro tempo libero per costruire qualcosa d’importante, meritano rispetto e ammirazione da parte del sottoscritto che ritiene un privilegio condividere questa parte di vita Associativa e personale con tutti loro. Grazie Ragazzi siete Grandi !   

Auguriamo a tutti voi di trascorrere Serene Festività insieme alle vostre famiglie.

Buona vita a tutti dal vostro Presidente preferito

Massimo Borriello & All Stars (ovvero tutta la Squadra Aira Veneto)
Presidenza AIRA Veneto

Print Friendly, PDF & Email